Novembre 3, 2020

No Comment

Galleria

Galleria

One day in the jungle

New York come mai l’avete vista prima. La metropoli americana, con i suoi grattacieli e le sue strade affollate si trasforma in una vera e propria giungla nelle tele dell’artista Andrea Baruffi. Bolognese di nascita ma newyorkese di adozione, Baruffi comincia la sua carriera come illustratore grafico, lavorando per importanti riviste e agenzie pubblicitarie americane. Nella pittura, a cui si dedica stabilmente dal 1993, Baruffi ripropone quello stesso clima surreale che animava un tempo le sue illustrazioni. “Quello che voglio è far sorridere, riflettere e lasciare che sia l’osservatore a trarre le proprie conclusioni” spiega l’artista. Ed è così che ci sentiamo quando guardiamo le opere di questo specifico progetto, ribattezzato dallo stesso artista “One day in the jungle”: tartarughe che in fila indiana attraversano la strada con la lentezza che le contraddistingue creando traffico, leoni che come piccioni stanno appollaiati su un cartello stradale, una giraffa che, invanamente, tenta di nascondersi al passaggio di una ragazza su un marciapiede newyorkese. Il mondo animale prende d’assalto la città ma nulla sembra scomporre la quotidianità dei newyorkesi. Che sia forse una frecciatina a quella “giungla” che è la vita nelle grandi metropoli dove la corsa alla carriera e al successo non si ferma nemmeno dinnanzi a qualcosa di extra-ordinario? Resta il fatto che le tele di Baruffi lasciano il segno e qualcosa in noi si è certamente smosso.

La Galleria d’Arte Portofino espone una selezione di tele di Andrea Baruffi di grandi dimensioni, tutte realizzate in pittura acrilica, tecnica di cui l’artista dimostra una piena padronanza. Le opere sono esposte all’interno di una collettiva permanente che comprende artisti italiani e stranieri di richiamo internazionale.

Elena Ruscelloni


“Illusion”, cm. 100×150, acrilico su tela